CERCHI L’INDIPENDENZA CHE NON HAI, OTTIENI L’INDIPENDENZA CHE NON VUOI

Facci caso: tutti cercano la propria indipendenza. Per te non è forse stato lo stesso?

  • Pensa alla tua infanzia, ai tuoi legami passati che a un certo punto, piano piano, si sono “evoluti”.

  • Le persone che badavano a te e che da un preciso momento in poi sono diventate persone a cui TU badavi.

  • Le cose importanti della tua vita, per cui qualcuno provvedeva per tuo conto, a un certo punto sono diventate cose importanti a cui provvedevi tu.

  • Quella serena ingenuità dei tuoi primi anni, che ti cullava in assenza di preoccupazioni, è diventata consapevolezza. Oggi sei una persona adulta che quella serenità la trova trovando le soluzioni ai problemi, non evitando di affrontarli demandando il compito a qualcun altro.

E così via.

È la vita, lo so io e lo sai tu. Si tratta del normale processo di evoluzione che pian piano ti spinge ad assumerti responsabilità sempre più grandi e a VOLER prendere in mano le redini della tua vita.

Ti ci abitui, è la tua natura ed è giusto così. Certo, un pizzico di malinconia per quel tempo in cui non avevi bisogno di sobbarcarti il pensiero del mutuo, delle bollette, del lavoro, dei figli etc c’è sempre. E anche questo, fa parte della natura.

Trovo che questa evoluzione tocchi tutti, chi più chi meno, e non credo sia soltanto naturale: penso sia anche estremamente UTILE.

Vedi, trovare la propria indipendenza è un grande passo per la realizzazione personale, soprattutto in un mondo come questo.

Da editore del Salvagente ogni giorno mi misuro con una realtà che in tutti modi cerca di limitarla, quell’indipendenza.

Pensaci bene: cosa sono gli approfondimenti del giornale sulle pubblicità che ingannano, sulle multe ingiuste, i cibi alterati e le produzioni di scarsa qualità se non dei palesi tentativi delle lobby internazionali di MANIPOLARE LE TUE DECISIONI?

Ogni giorno smetti di essere una persona con volontà e desideri e cominci ad essere un numero, fra tanti, a cui assegnare rateizzazioni, offerte, pagamenti su conto corrente e richieste di ogni genere. E in quel marasma, proprio al centro, c’è la parte più naturale di te che si batte per emergere e per operare le sue scelte in maniera autonoma e cosciente. Per essere INDIPENDENTE dal consumismo e diventare un consumatore CONSAPEVOLE, che poi è l’obiettivo stesso della nostra rivista.

Il problema è che quando cerchi di non rimanere imbrigliato nella manipolazione commerciale e pubblicitaria, rischi di fare delle scelte affrettate e, di conseguenza, sbagliate.

Vuoi un esempio? Il fotovoltaico.

Ecco, l’avvento dell’energia solare in sostituzione dei sistemi classici di riscaldamento nelle case è stato l’esempio classico di quello che ho cercato di spiegarti poco fa.

In pochi mesi migliaia di famiglie hanno tentato la strada dell’indipendenza energetica rivolgendosi a “professionisti” che li aiutassero a dotare l’appartamento di un impianto fotovoltaico.

Il risultato? Non sempre all’altezza, non sempre di qualità, non sempre economico come si pensava. Anzi.

Il motivo è molto semplice, e non è certo la scarsa efficacia degli impianti fotovoltaici per il riscaldamento degli appartamenti, tutt’altro.

La vera ragione per cui in via iniziale, in molti casi, l’indipendenza energetica è rimasta un sogno per molti italiani è in realtà un INSIEME DI RAGIONI: dalla scelta della ditta sbagliata alla tipologia di impianto NON IDONEA per le caratteristiche della casa, e molto, molto altro.

Ecco perché con il Salvagente abbiamo creato guide come “INDIPENDENCE WAY”, che si occupa proprio di questo argomento: per ricordarti che cercare la propria indipendenza, foss’anche solo quella energetica, richiede una giusta preparazione e soprattutto una corretta INFORMAZIONE.

All’interno della guida troverai una serie infinita di consigli utili su quali sono i dettagli della tua casa a cui fare caso quando vuoi realizzare un nuovo impianto energetico che sia EFFICACE  e ti consenta DAVVERO di risparmiare fiumi di denaro una volta rientrato dell’investimento.

Inoltre nel libretto sono presenti le indicazioni più idonee per orientarti verso professionisti del settore che non ruberanno i tuoi soldi (montando in casa tua un impianto di cui non hai bisogno) ma si muoveranno SOLO in condizioni di reale convenienza per te.

Sia chiaro: non ti sto proponendo di diventare un fan del fotovoltaico, magari non ci hai mai nemmeno pensato.

Il mio scopo era mostrarti come alla base di qualsiasi decisione (anche negativa) è importante conoscere e approfondire, e il Salvagente cerca di aiutarti in questo attraverso ogni singolo articolo o guida.

Ps: un consiglio. Renditi “indipendente”, se non a livello energetico, quantomeno dal marasma della cattiva informazione!