La tua azienda non cresce abbastanza?

Chi incolpa la crisi per gli insuccessi della sua azienda ha dimenticato che essere un imprenditore vuol dire conquistare la FIDUCIA dei clienti. Se hai la loro fiducia, hai i clienti. Ed io ho scoperto il modo per garantirtela a vita.

L'ennesima "pozione magica" di un guru delle vendite?

Non la pensano così La Molisana, e-Distribuzione, Monini e altre 24 aziende che hanno seguito lo stesso consiglio che darò anche a te nelle prossime righe...

Ciao, sono Matteo Fago, imprenditore ed editore.

 

Se anche tu sei un imprenditore ed hai un’azienda che magari sta crescendo in modo poco soddisfacente o addirittura sta perdendo fatturato, e desideri 

 

Invertire la rotta acquisendo nuovi clienti ogni giorno

 

Veder fruttare i tuoi investimenti pubblicitari

 

Aumentare la fidelizzazione dei clienti già acquisiti facendo in modo che comprino da te molto più spesso di quanto facciano ora

 

Investire in modo sensato per avere sempre un ritorno maggiore rispetto ai soldi spesi…

 

E far salire alle stelle l’autorità del tuo prodotto tra i tuoi concorrenti e soprattutto tra i clienti…

Allora sappi che esiste uno strumento che renderà realizzabili i tuoi sogni

Anche se non puoi investire quanto i tuoi competitor maggiori

 

Anche se non sei presente nei canali pubblicitari più diffusi come radio o tv

 

A prescindere dalla tipologia di prodotto o servizio che vendi


Ti chiedo solo di restare con me per qualche minuto, perché all’interno di questa breve presentazione


Ti mostrerò qual è il motivo numero 1 per cui la stragrande maggioranza delle imprese in Italia “vivacchia” tra un pareggio di bilancio e l’altro


Strozzando tutti i progetti di investimento e generando frustrazione e timori nei dipendenti


Inoltre…

Condividerò con te i risultati di un sondaggio svolto su 6.000 consumatori, che svela il motivo per cui il 99,3% di loro non si lascia convincere all’acquisto da una semplice pubblicità (Anche se fatta molto bene)

E ti farò vedere come puoi utilizzare questa informazione per creare campagne di comunicazione efficaci e altamente performanti, sui canali pubblicitari tradizionali oppure sui social, su google o dove vorrai.

Non solo…

Ti mostrerò altre risposte di quello stesso sondaggio che rivelano cosa cerca davvero un cliente prima di effettuare l’acquisto di un prodotto o servizio.

Perché dovrebbe interessarti? 

Perché scoprirai i pensieri più profondi dei clienti che non sei ancora riuscito a conquistare

Quei clienti con me si sono abbandonati a confidenze profonde sui loro desideri di acquisto (cose che a un’azienda tradizionale non direbbero mai per paura di essere “sommersi” da proposte d’acquisto, ma che hanno rivelato a me per motivi che capirai fra poco)

Ora prima di parlartene…

Vorrei presentarmi

Come detto, mi chiamo Matteo Fago, e sono un editore e un imprenditore

Forse, leggendo il mio nome, mi avrai riconosciuto.

Qualche anno fa sono stato spesso sui giornali per via di una piccola “impresa” di cui vado piuttosto fiero.

Insieme a tre colleghi universitari, infatti, negli anni ’90 ho creato VENERE.COM, il primo portale di prenotazioni alberghiere online al mondo.

Ps: nella vignetta ho fatto eliminare qualche ruga.

Venere è stata un’avventura incredibile, che mi ha portato insegnamenti preziosi dal punto di vista professionale e personale, oltre a darmi grandi soddisfazioni economiche.

Nel 2008, infatti, la nostra azienda era così promettente da entrare nel mirino di Expedia.

Ci fecero un’offerta di oltre 200 milioni di Euro a cui non potemmo dire di no.

Non mi sono fermato però, avevo imparato troppo in quegli anni per lasciar morire quelle conoscenze e ritirarmi al sole delle Bahamas…

Avrei potuto farlo, e non escludo che lo farò in futuro, ma in quel momento ho ritenuto che fosse tempo di reinvestire parte di quella fortuna in una nuova avventura

E così sono diventato un editore, fra le riviste che edito con la mia casa editrice c’è Il Salvagente, il mensile leader nei test di laboratorio contro le truffe ai consumatori.

Il Salvagente, mensile leader nei test di laboratorio contro le truffe ai consumatori. Da più di trent'anni consiglia i lettori sugli acquisti di prodotti e servizi, aiutandoli a scegliere il meglio ed evitare truffe di ogni genere

Perché proprio i giornali?

Perché pubblicare giornali mi dà la possibilità, attraverso il feedback dei lettori, di conoscere i pensieri più reconditi dei miei clienti

Conoscerli significa poter offrire un servizio migliore ai clienti, cosa che mi è sempre stata a cuore.

Dargli qualcosa in più, quello che vogliono davvero.

Altrimenti non mi sarei mai messo in testa di insegnargli a prenotare hotel online nel ’95, quando l’unico modo che conoscevano era andare nelle agenzie di viaggi.

Ho quindi intrapreso questa avventura, e…

Negli ultimi sei anni da editore del Salvagente mi sono reso di una cosa: le aziende, per le persone, rappresentano il nemico.

Ho raccolto centinaia di testimonianze dei lettori che ogni giorno sommergono la nostra redazione di domande, dubbi, paure.

Ci sono giorni in cui entrare in ufficio e leggere le e-mail di clienti traditi - o truffati - dalle aziende, è veramente scoraggiante

Insomma, per un motivo o per un altro mi trovo ogni giorno a vedere quanto le persone e le aziende siano due universi distanti.

Dall’altra parte ci sono le aziende, come la tua. Alcune più grandi, altre più piccole, ma poco cambia.

Il lavoro del mio giornale è testare i loro prodotti e servizi e mostrare i risultati ai lettori senza censure.

Dire alle persone cosa è buono e cosa no.

Questo mi porta ad avere contatti con moltissimi imprenditori in difficoltà, che mi parlano dei loro problemi

Mi raccontano le problematiche delle vendite insufficienti, della concorrenza agguerrita, del bilancio che sembra un campo di battaglia

E pensa, sorpresa delle sorprese….

Molti di loro non sono affatto dei truffatori.
Né offrono prodotti scadenti.

Nei primi tempi, quando leggevo le lamentele dei lettori, pensavo che il 99% dei brand sul mercato fosse composto da sanguisughe pronte a spennare i clienti in cambio di niente.

Non c’era motivo altrimenti per cui le persone fossero così arrabbiate con le aziende.

Poi ho scoperto che il discorso era diverso.

Esistono centinaia di aziende disoneste, quelle di cui i consumatori si lamentano.

Poi ce ne sono migliaia virtuose che, però, godono della “fama” dei loro concorrenti truffatori…

E le persone ci mettono un attimo a fare di tutta l’erba un fascio (dagli torto…)

Insomma, decine di imprese che ho conosciuto:

Non avevano un problema di prodotto

Non avevano un problema di distribuzione

Avevano un problema di reputazione

A quel punto mi sono chiesto perché dovesse essere così.

Anzi, mi sono detto che non doveva essere per forza così.

Io ero in una posizione privilegiata, per via del mio lavoro potevo distinguere facilmente le aziende eccellenti da quelle disoneste.

Volevo che anche i consumatori, i nostri lettori, avessero la stessa possibilità.

Le strade a quel punto erano due: farli diventare tutti editori del Salvagente come me

Strada poco percorribile…

Oppure dare alle aziende virtuose un simbolo che le persone potessero riconoscere.

Qualcosa che permettesse alle aziende di abbattere il nemico numero uno delle vendite: la diffidenza.

Ma perché la diffidenza è così pericolosa per le vendite?​

Perché è un nemico invisibile.

I nemici che non vedi sono i più pericolosi, perché non sai come combatterli

Il problema della diffidenza l’ho affrontato più e più volte nella mia carriera.

In Venere ci combattevamo ogni giorno.

In fondo eravamo pur sempre un’azienda che invitava le persone a usare internet per prenotare i viaggi…

….Nel 1995.

Il web era una specie di mostro sconosciuto per viaggiatori e albergatori.

Eppure ci siamo riusciti, grazie a un unico semplice espediente: la PROVA SUL CAMPO.

Permettevamo ai nostri clienti di testare il nostro servizio e valutare autonomamente quanto fosse valido.

Pagavano gli alberghi solo se ottenevano i risultati. 

Quando ci sceglievano, i titolari non smettevano di ringraziarci. Perché vedevano i vantaggi del nostro sistema.

La prova sul campo.

Oggi molti di loro sono diventati proprietari di un secondo, di un terzo, o anche di un quarto albergo.

La sede di Venere a Roma, 1995. Nei successivi 13 anni apriremo altre 4 sedi in Europa, prima di vendere l'attività a Expedia.
Il computer a sinistra era "il server", aveva una potenza pari a circa 1 millesimo di un telefonino moderno. La connessione ad internet era a 19,2Kbit al secondo, 50.000 volte più piccola di una normale connessione ad 1Gbit di oggi.

Grazie anche al nostro contributo la prenotazione online è stata sdoganata e adesso è una routine.

Insomma, chi va ancora nelle agenzie per prenotare un viaggio?

Ed è iniziato tutto abbattendo la diffidenza.

Ora, parliamoci chiaro: tu non hai il tempo che avevo io.

Il mondo 25 anni fa viaggiava a una velocità molto più bassa di adesso.

Oggi i competitor in ogni settore sono decuplicati e il tuo prodotto ha una finestra di tempo molto breve per essere notato.

In quella finestra devi abbattere la diffidenza dei potenziali clienti e superare per distacco tutti i concorrenti che, come te, vogliono fare la stessa cosa

Quindi hai bisogno di un "turbo"

Per scoprire quale potesse essere questo turbo, tempo fa ho organizzato un sondaggio di massa tra i lettori del nostro giornale.

Ho fatto preparare per loro venti domande. Abbiamo scelto 6.000 lettori casuali nel nostro database e gli abbiamo inviato il questionario.

Fra i tanti quesiti posti, ce n’è uno che mi ha colpito particolarmente:

Ti convince di più un prodotto ben pubblicizzato in tv oppure uno non pubblicizzato ma testato in laboratorio?

Domanda banale, certo, ed è piuttosto scontato che per lo più abbiano scelto la risposta numero due: testato in laboratorio.

Quello che mi ha stupito è la percentuale: il 99,3%.

La quasi totalità delle persone, quindi, non si lascia convincere da una buona pubblicità.

Ha bisogno di una prova sul campo. Di un test.

Come a dire che il 99% delle aziende, oggi, facendo pubblicità non supportata da elementi di prova, sta buttando i soldi.

Questa informazione è stata molto utile soprattutto rapportata a un’altra domanda del sondaggio che voglio condividere con te:

Se una pubblicità vanta un testimonial famoso, senti di fidarti di più del prodotto pubblicizzato?

La risposta – tieniti forte – è stata NO al 93,6%.

Una percentuale incredibile.

In poche parole i tuoi (NON) clienti ti stanno dicendo che è inutile puntare tutto sul personaggio di grido che spinge il tuo servizio…

E sai perché?

Perché le persone lo percepiscono come di parte, pagato per dire che il tuo prodotto è buono.

E quindi non affidabile.

Siamo sempre lì. La diffidenza.

Sia chiaro, se anche tu negli anni hai investito in pubblicità tradizionali, testimonial, cartellonistica e quant’altro, non sei da biasimare.

Non posso fartene una colpa. Stiamo parlando dei sistemi più diffusi per pubblicizzare il proprio marchio a un gran numero di persone.

E soprattutto, non avevi grandi alternative.

Ma se ti sei riconosciuto nei problemi che ti ho descritto significa che anche tu hai notato che quei sistemi non funzionano più.

Non oggi.

Non da soli.

Ora… Dal momento che stai guardando questa presentazione, la buona notizia è che…

Da oggi puoi dare una svolta alla tua azienda

E imboccare la strada che, prima di quanto pensi, ti porterà a rivoluzionare la tua azienda come mai prima d’ora

Infatti…

Lo strumento di marketing che ho messo a punto per

differenziare le aziende virtuose dalle altre

abbattere la diffidenza dei potenziali clienti

aumentare la reputazione del brand…

fino ad oggi ha aiutato 26 aziende, che vivevano la tua stessa situazione, a evitare la famigerata “perdita di bilancio” (cosa che, nell’anno della pandemia, è oro colato) oppure consolidare la loro leadership sul mercato con qualcosa di unico.

Senza ulteriori indugi, ti presento quindi ZERO TRUFFE, il bollino di certificazione del Salvagente che ho ideato insieme ad alcuni tra i più grandi esperti di marketing internazionale.

La certificazione “ZERO TRUFFE” del Salvagente è il primo riconoscimento in Italia rilasciato dalla rivista leader nei test di laboratorio

Il Salvagente infatti da più di trent’anni realizza analisi per prodotti e servizi di cui pubblica i risultati letti ogni mese da decine di migliaia di italiani

La nostra reputazione è inattaccabile, perché come rivista

Chi supera i nostri test, insomma, diventa immediatamente un prodotto o un servizio sicuro agli occhi dei consumatori.

Ecco perché ho pensato che fosse il momento di dare questa opportunità alle aziende, rivolgendomi direttamente ai titolari di impresa come te.

Ad oggi non esiste strumento più efficace per aumentare la reputazione del proprio brand e abbattere le resistenze dei cliente come nessun concorrente (anche il più grande) è in grado di fare.

Lascia che ti mostri cosa pensa a riguardo Daniele Iudicone, CEO di Fotovoltaico Semplice, una delle prime aziende ad aver ottenuto la Certificazione Zero Truffe del Salvagente:

“Siamo molto felici di aver conseguito la Certificazione “Zero Truffe” del Salvagente. Avevamo bisogno di differenziarci in un mercato dove migliaia di aziende – spesso – disattendono le grandi promesse fatte ai propri clienti. Consigliamo a tutte le imprese dotate di un prodotto/servizio di qualità di provare a richiedere la Certificazione del Salvagente. Ottenerla non è stato semplice, i test da superare sono molto rigorosi, ma adesso possiamo andare dai nostri clienti e affermare con certezza: “Da noi, ZERO TRUFFE.”
Daniele Iudicone
Founder "Imc Holding / Fotovoltaico Semplice"

Mi piace condividere le parole di Daniele Iudicone perché riassumono perfettamente il valore del bollino ma anche la difficoltà nell’ottenerlo.

Non te l’ho ancora detto, infatti, ma c’è un rovescio della medaglia…

La certificazione Zero Truffe del Salvagente NON è aperta a tutti.

O per meglio dire, non tutti possono ottenerla.

Le aziende che vogliono provare ad avere questo riconoscimento devono avere caratteristiche precise

Solidità economica

Devono essere economicamente sane

Etica

Devono essere eticamente IRREPRENSIBILI

Eccellenza

Devono proporre servizi o prodotti di prima qualità (anche perché, se così non fosse, i test lo rivelerebbero)

Qualità verificata

Devono superare le nostre analisi che sono davvero stringenti, e vanno ben oltre i parametri di legge.

Perché per i nostri lettori pretendiamo il meglio. Se qualcosa è davvero “eccellente”, dobbiamo esserne certi.

Viceversa, un prodotto non eccellente macchierebbe il nome del Salvagente, cosa che desideriamo non accada.

Infine, non certo un dettaglio, le aziende che vogliono ottenere il bollino di certificazione per il proprio prodotto o servizio devono essere pronte ad affrontare l’incremento delle vendite.

La "famiglia" Zero Truffe. Alcune delle aziende che hanno ottenuto la Certificazione Zero Truffe del Salvagente.

Nel 100% delle aziende certificate Zero Truffe abbiamo riscontrato infatti un immediato aumento delle richieste del prodotto/servizio certificato, delle domande al Customer Care, delle recensioni online a cui rispondere oppure spedizioni di materiale informativo ai richiedenti

Impatto medio della certificazione Zero Truffe sulle imprese*

Aumento medio delle vendite
22%
Aumento di interazioni con il Customer Care
18%
Aumento delle recensioni positive online
41%
Aumento delle spedizioni materiale informativo
33%

* Statistiche ottenute su base Survey nello span 6/18 mesi post certificazione

Insomma, non sono tutte rose e fiori. Se conquisti la bicicletta poi devi pedalare e ti assicuro che non tutte le aziende sono pronte a farlo.

So che ti sembra impossibile, ma ci sono aziende per cui la certificazione è SCONSIGLIATISSIMA

Aziende che non sono pronte a fronteggiare un aumento delle vendite che richiede organizzazione perfetta.

Oppure aziende che temono di non poter vantare un prodotto all’altezza delle aspettative.

Se hai un prodotto mediocre finisci qui, non fra le aziende certificate.

Ecco perché la valutazione preliminare è la fase più importante di tutto il percorso

La buona notizia è che non devi capirlo adesso…

Ho deciso infatti di mettere a tua disposizione, per una finestra limitata di tempo, un consulente Zero Truffe dedicato in forma completamente gratuita

Questa persona sarà il tuo “Google” personale. Puoi chiedergli qualsiasi cosa riguardo alla certificazione.

Lui stesso ti mostrerà nel dettaglio tutte le caratteristiche del bollino

Insomma, ti darà una consulenza completa e per l’occasione sarà gratuita.

Questo tipo di approfondimento infatti avviene generalmente negli step più avanzati della trattativa e ha un costo compreso nel preventivo.

Ma per te sarà GRATIS e SENZA IMPEGNO.

Come accennato questa iniziativa non durerà per sempre. Abbiamo moltissime richieste di certificazione e ho a disposizione un numero limitato di consulenti e di certificazioni che intendo erogare quest’anno.

Pertanto, se non ti muovi ora, rischi di perdere questa fantastica opportunità e sarai costretto ad aspettare la prossima finestra temporale (presumibilmente, fra un anno).

Le selezioni per scegliere le migliori aziende richiedenti non sono aperte sempre ma sono aperte ADESSO!

Tutto quello che devi fare è compilare il form di richiesta contatto che trovi qui sotto

La tua prenotazione verrà registrata e un nostro consulente ti chiamerà all’orario stabilito.

Grazie per la tua attenzione, spero di rivederti all’interno del club delle aziende virtuose che hanno ottenuto la Certificazione Zero Truffe del Salvagente. Aziende eccellenti, magari proprio come la tua.

Alla prossima!

Matteo Fago